top of page
  • mattiadena97

La migrazione delle balene azzurre a Timor Leste: Whale Watching sostenibile ed economico

Stai pianificando un viaggio a Timor Leste e desideri vedere e nuotare con le balene azzurre?

Prima di spendere centinaia di dollari prenditi cinque minuti per leggere questo post.



Timor Leste è diventato famoso per il Whale watching. L'attività porta migliaia di turisti ogni anno fra Ottobre ed inizio Dicembre. Le acque costiere dell'isola infatti sono considerate un posto importantissimo per la migrazione dei cetacei. Si crede che un terzo delle specie di balene e delfini nuoti attraverso lo stretto di Wetar.


stretto di wetar
Stretto di Wetar

Raggiungendo i 3 kilometri di profondità, lo stretto che divide l'isola di Timor dalle isole di Wetar ed Ataùro, è infatti il posto perfetto per l'avvistamento delle balenottere azzurre.

Esso collega le acque degli oceani Pacifico ed Indiano, e confina la presenza di coccodrilli di acqua salata all'isola di Timor: i rettili sono infatti incapaci di attraversare lo stretto.


Purtroppo i tour di avvistamento promossi dalle varie compagnie operanti nell'isola non sono ne poco costosi ne aiutano l'economia locale. Saltando da un sito all'altro, è impossibile trovare un tour di tutta la giornata che costi meno di 300 dollari americani. Oltretutto devono essere pure prenotati con largo anticipo. E le possibilità di non avvistare balene non sono basse. 

Queste premesse mi hanno scoraggiato al momento di decidere se prenotare un tour oppure no.

Fortunatamente mi è piovuta dal cielo un'offerta alla quale non ho potuto rifiutare. Voglio quindi condividere l'esperienza che ho vissuto per permettere a tutti di poter vedere questi magnifici cetacei, senza spendere un patrimonio. Ma partiamo dall'inizio.


Timor Leste, che ha ottenuto l'indipendenza 22 anni fa' è situata nella parte più meridionale del sud-est asiatico, quasi a contatto con l'Australia. E' raggiungibile infatti tramite volo diretto solamente da Bali e Darwin.


bandiera di Timor Leste
bandiera di Timor Leste

L'isola offre svariate attività a seconda dei vari ambienti naturali di cui è costituita. Per gli amanti dello snorkeling e del diving l'isola di Ataùro possiede la più sana e bio-diversa barriera corallina al mondo. Se invece siete amanti dell' hiking e delle montagne Mt. Ramelau con i suoi 3000 metri di altitudine offre una fuga dal caldo tropicale e albe incredibili. Non dimentichiamoci però dell'isola di Jaco, che non ha nulla da invidiare agli atolli Maldiviani e di Baucau: a 3 ore da Dili offre fitte foreste, sorgenti dove nuotare e un clima decisamente più fresco.


posti da non perdere timor leste, posti turistici, mt ramelau, jaco island, atauro, dili, baucau
Posti da non perdere a Timor Leste

ostello daterra baucau
Piantagione a Baucau

Quest'ultima è infatti il punto di partenza della nostra avventura. L'ostello DaTerra situato in Dili e guidato da Fernando, ha infatti recentemente aperto un azienda ecosostenibile immersa in centinaia di specie vegetali.

Lo spazio, che ha come missioni la conservazione delle specie vegetali dell'isola attraverso una banca dei semi e garantire l'autosufficienza della struttura attraverso il ciclo naturale di decomposizione e fertilizzazione, offre circa una quindicina di letti sparsi in capanne di legno. Il tutto ad un prezzo molto accessibile (15 dollari per persona per notte, colazione inclusa).


Uno dei progetti su cui Fernando sta investendo è il sostegno dei pescatori locali attraverso esperienze di whale watching guidate da questi ultimi.

Il prezzo di 30 dollari a persona, se si raggiunge la capienza massima di quattro, è davvero imbattibile. Soprattutto se si tiene conto del barbecue offerto in un paradiso quale è la spiaggia di Secret Beach.

Il soldi del tour tuttavia non vanno ad arricchire già grandi e famose compagnie turistiche, ma direttamente nelle tasche dei pescatori che mettono a disposizione le loro long boat.

Fernando offre anche la possibilità di noleggiare l'intera barca per se stessi, se si preferisce un'esperienza più intima e tranquilla, al prezzo di 120$. Nello stesso momento in cui ho partecipato al tour, proprio un fotografo giapponese ha optato per il noleggio dell'intera barca, dovendo usare attrezzature molto costose e necessitando di più spazio.



Spedizione di Whale watching su barca di pescatori, baucau
Spedizione di Whale watching su barca di pescatori

Noi abbiamo lasciato l'ostello al mattino presto per dirigerci nella vicina spiaggia dove ci stavano aspettando i pescatori.  Dopo essere montati sulle barche ci siamo diretti verso mare aperto.

Il resto delle spedizioni offerte dalle grandi compagnie normalmente partono dal porto di Dili, a 130 kilometri da dove siamo partiti noi. Per questo motivo si riescono ad evitare grandi traffici di imbarcazioni che possono guastare l'avvistamento delle balene, o spaventare quest'ultime.

Dopo circa 45 minuti di navigazione abbiamo iniziato a scorgere gli spruzzi delle balene in lontananza. Il capitano invece di puntare dritto verso di loro, ha girato a sinistra e continuato a navigare a velocità massima. Le balenottere azzurre infatti, dalla sua spiegazione, scendono in profondità per 15 minuti e poi risalgono per la lunghezza di circa 7 lunghi balzi fuori dall'acqua. Ritornano poi in profondità per altri 15 minuti. Sapendo quindi dove più o meno sarebbero riemerse, il capitano ha virato e raggiunto il luogo, e infatti poco dopo lo spettacolo è stato incredibile.

Le balene erano talmente vicine che potevamo scorgerle perfino da sott'acqua.


Balena azzurra a Timor Leste
Balena azzurra a Timor Leste
Balena azzurra a Timor Leste
Balena azzurra a Timor Leste

Se lo spettacolo delle balene non fa per voi, consiglio comunque di visitare Baucau e di pernottare nel eco-resort di Fernando. Se avete domande o avete bisogno di chiarimenti date pure un occhio alla serie "Timor Leste" del mio canale Youtube.

1 Yorum


beatrice.dafre
25 Oca

what an amazing experience

Beğen
bottom of page